Avviso : CorePension diventa ESG

Venerdì, 21 Agosto 2020

Aggiornamenti

Si rende noto che il Consiglio di Amministrazione di Amundi SGR S.p.A., nella riunione del 23  aprile 2020, ha apportato talune modifiche al regolamento del fondo pensione Core Pension Fondo Pensione Aperto ("Fondo") rivolte all'introduzione di criteri ambientali, sociali e di governo societario (c.d. Criteri ESG) nel processo di selezione degli strumenti finanziari .

A seguito delle modifiche introdotte, i comparti del Fondo, ridenominati “Core Pension Obbligazionario Misto 25% ESG", "Core Pension Bilanciato 50% ESG", "Core Pension Azionario 75% ESG", "Core Pension Azionario Plus 90% ESG" e "Core Pension Garantito ESG", verranno gestiti sulla base di analisi che integrano i Criteri ESG all’analisi finanziaria, al fine di orientare, con una visione di lungo periodo, le scelte di investimento a obiettivi di responsabilità sociale.

Le modifiche regolamentari sono state approvate dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) in data 23 luglio 2020 e saranno efficaci dal 1° ottobre 2020. Tali modifiche sono illustrate in dettaglio nell'apposita informativa che la SGR e i soggetti incaricati della raccolta delle adesioni devono preventivamente consegnare ai potenziali aderenti nelle more dell’entrata in vigore delle modifiche stesse.

La medesima informativa è fornita anche alle fonti istitutive di accordi collettivi già in essere che abbiano individuato il Fondo come forma pensionistica di destinazione. Il testo aggiornato del regolamento del Fondo sarà fornito gratuitamente agli iscritti che ne faranno richiesta. Dal 1° ottobre 2020 il medesimo regolamento sarà disponibile sul sito Internet della SGR.

Scarica l'avviso

Altre news

Market Review - Ottobre 2021
18/10/2021 Economica e mercati

Market Review - Ottobre 2021

Elezioni tedesche, inflazione, riunioni delle banche centrali e Cina Per l'ultimo trimestre dell'anno, crediamo che siano tre i temi di investimento da monitorare: la combinazione di inflazione che sale e crescita che rallenta; gli sviluppi sul fronte della transizione ecologica  e naturalmente la Cina. Nel complesso, con la forte performance delle attività rischiose fino ad oggi e a fronte di rischi incombenti, preferiamo mantenere una neutralità di esposizione azionaria. Guarda il video commento mensile del nostro team Global Research