ShareAction Report 2020: l’importanza delle politiche di voto

Giovedì, 10 Dicembre 2020

Amundi

ShareAction ha pubblicato il nuovo report "Voting Matters 2020" che esamina le modalità con cui 60 tra i più grandi asset manager hanno esercitato il diritto di voto nelle assemblee degli azionisti in materia di cambiamenti climatici e di questioni sociali.

Gli asset manager europei, tra cui Amundi, continuano a fare da apripista nel campo delle delibere assembleari.

Amundi è inserita nella Top 10 per quanto concerne le votazioni espresse nell’ambito di 102 delibere assembleari prese in considerazione nel report.

Amundi ha ottenuto un punteggio complessivo dell'89% per i voti espressi a favore delle delibere sul clima e sociali analizzate nella relazione*.

In particolare, Amundi ha mostrato un’eccellente performance nei voti legati alle delibere sul clima e ai cambiamenti climatici, con il 91% dei voti a favore delle risoluzioni sul clima*. Inoltre, Crédit Agricole e Amundi sono stati citati come esempi di istituzioni finanziarie con una “solida politica di esclusione graduale del carbone”.

Amundi ha inoltre sostenuto l'88% delle risoluzioni con finalità sociali*, ottenendo punteggi elevati in diverse categorie: l'86% dei voti a favore delle risoluzioni sulla diversity, l'81% sui diritti umani e il 100% sulle differenze retributive.

La nostra politica di engagement e di voto è in linea con la nostra visione di Investitore Responsabile e con il desiderio di supportare le aziende nel percorso di avvicinamento ad obiettivi più sostenibili. Oltre a sostenere le risoluzioni ambientali e sociali, prestiamo attenzione al livello di indipendenza dei consigli di amministrazione. Il nostro obiettivo è favorire l'integrazione dei criteri ESG negli indicatori di performance.

Clicca qui per saperne di più su ShareAction   Clicca qui per scaricare il report

*Le statistiche di voto sono espresse in relazione all'intero campione analizzato da ShareAction (102 risoluzioni)

Other news